Donnine eccentriche tornite

 

Si comincia a cilindrare sulle punte un pezzo di legno duro, pesante e robusto.

Dimensioni consigliate diametro 4-5 cm, lungo 20-25 cm.

Da un’estremità si traccia una riga passante per il centro e si segnano due punti.

I punti possono essere da 5 a 10 mm dal foro centrale,

e vanno forati di diametro da 2-3 mm, e profondi altrettanto.

 

 

 

Si monta sulle punte del tornio, in questo caso ho usato il mandrino che era montato.

E meglio usare le punte, ma in questo caso non potevo togliere il mandrino.

La punta trascinatrice ho sempre un solo foro e il pezzo oscilla solo sulla contro punta.

 

 

Si traccia a matita la figura che si vuol ottenere, rispettando le proporzioni.

Cercate sempre di rispettare la realtà le cose belle sono naturali, non stilizzate.

Segnate a matita dei cerchi nei punti importanti come riferimento,

Il legno è montato centrato sul foro centrale.

 

 

 

 

 

Segnate con una V i punti importanti verso la contro punta, esempio collo e cappello

Con questo sistema se mettete la contro punta da un lato fate il davanti, esempio  il petto.

Sul foro opposto lavorate sul dietro esempio il sedere.

Nel foro centrale fate le parti tonde , testa e gambe e arrotondate i fianchi.

Quando spostate la posizione della contro punta fate fare un giro a mano per vedere.

 

Io in genere comincio a fare il seno poi la testa e dopo il sedere e le gambe.

Se siete molto bravi fate tutto in 3 passaggi , se non ci riuscite potete spostare la contro punta

 tante volte e fare poco alla volta, che è molto più facile.

 

Poco alla volta date la forma voluta, se riuscite a farla assomigliare alla moglie, lei è contenta.

 

 

 

 

 

 

 

È facile che ci siano dei saltelli nelle parti che cambiano centratura, ripassare leggero leggero

 

 

Quando la forma vi soddisfa cercate di rifinire con passate leggerissime e lucidate.

 

 

 

A questo punto se volete eliminale il cappello dovete farlo mentre il pezzo è sulle punte,

arrivando molto vicino alla punta e poi togliendo i residui con scalpello o lima.

Dalla parte della base se avete usato il mandrino, avete lasciato dei segni.

Potete ripassare la base con il pezzo sulle punte e lucidare la base.

tagliare con un troncatore la base se avete materiale a sufficienza.

Oppure tagliare le gambe e inserirle su una base fatta con un legno diverso.

 

Le fotografie dei pezzi è bene sempre farle in un posto con tanta luce.

Lo sfondo è bene che sia di un colore neutro, uniforme e possibilmente lontano.

È bene ritagliare solo la parte da vedere e togliere gli oggetti nella stanza.

Si ottiene il vantaggio di avere foto più piccole e rapide da caricare.

chi le guarda non è distratto da particolari di sfondo che non interessano.

Guido